La visita emozionale al teatropiccolo (VII settimana)

Siete nella sezione Storie #teatropiccolo!
VII settimana
A partire da giovedì 20 marzo e fino al 21 agosto vi regalerò un frammento dell’identità del Teatro goldoniano più piccolo esistente.
Lasciatevi trascinare dalla vostra immaginazione e/o dall’emozione che avete provato visitandolo. Le sue storie sono le storie di tutti noi, reali o immaginarie: che cosa vi suscitano i due hashtag in elenco?
Raccontatecelo via twitter, facebook o G+ inserendo uno degli hashtag nel testo, corredatele con immagini e video, le raccoglieremo per voi in delle mini-storie e board su Storify e Pinterest! E chi fra i partecipanti più assidui ed emozionati ci coinvolgerà con la sua tweet-storia ispirata alle vicende del Teatro, settimana dopo settimana, si meriterà di riceverla trascritta ed inviata per lui/lei in una pergamena speciale di Amico del Teatro più Piccolo del Mondo.

Ne selezioneremo da una a tre al termine di questa avventura.

Hashtag della settimana: #invasioneteatropiccolo

Il lato ipnotico di un luogo si rivela quando ci capiti per caso e ne esci cambiato, come una piccola catarsi che ti regala un insight interno, conferisce significato a qualcosa di te che prima vedevi diversamente.
Durante le visite al Teatro della Concordia, in questi dodici anni, ho accumulato memorie di “attimi di stupore”.
Gli “oh…” al varco della tenda rossa mentre accedevamo allo spazio platea, quei “dalla tv sembrava più grande, ma certo che a starci dentro… è tutto intorno a me” “…com’è raccolto e a misura… una bomboniera…”.
E pian piano quei segni di apprezzamento e di appartenenza al luogo, come luogo dell’anima, sono diventati questa testimonianza, un mix inscindibile di ricordo, emozione, partecipazione alle vicende associative: le famiglie, le coppie, i bambini delle scuole, i cral… ognuno col proprio vissuto di gruppo empatico, che lì, nella platea dalle 37 poltroncine rosse, ci ha trasmesso qualche frammento vivido della propria identità ed ha incontrato la nostra, quella di un gruppo accoglienza appassionato e composito, di tutte le età.
Le vostre e le nostre storie… e quelle del teatro, in un punto di incontro fisico e avvolgente di questo salottino d’arte… diventa ogni volta una storia nuova.
Così, dal “ci capiti per caso” sta diventando sempre più un’intenzione di viaggio, o una deviazione scelta.
E noi, lo Staff Accoglienza di questa associazione culturale, ci siamo resi disponibili in tempi predefiniti per accogliervi, con questi orari.
Ora possiamo fare di più… il prossimo 4 maggio 2014 sarà la giornata interamente dedicata ad una #invasioneteatropiccolo!

VI ASPETTIAMO ^_^

Serena Brenci Pallotta

About Serena Brenci Pallotta

Una laurea con lode in economia e gestione dei servizi turistici e la vocazione per la comunicazione a 360°: dal marketing territoriale e culturale alle dinamiche internazionali di corporate governance e marketing strategico, disaminate con una permanenza ed una tesi specialistica all'Università svedese di Kristianstad, fino agli approfondimenti in comunicazione digitale al Sole 24 Ore. Gestalt counselor certificata REICO e Storyteller per vocazione. https://it.linkedin.com/in/serenabrenci
This entry was posted in Storie #teatropiccolo and tagged , , , , , , , , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Immagine CAPTCHA

*